Introduzione a Codeigniter

conoscenze necessarie: php, mysql

Richiesti: server lamp, web development IDE

Buongiorno gente e buon inizio settimana a tutti!

Finalmente riesco nuovamente a scrivere sul blog. Dopo un lungo periodo senza scrivere devo dire che ritrovare le parole è alquanto difficile ma credo che sia come andare in bicicletta: una volta imparato non ci si dimentica!

Bando alle chiacchiere! Ho deciso di ripartire con un nuovo argomento prima di riprendere gli articoli precedenti e fra tutti quelli che avevo in testa Codeigniter mi è sembrato ottimo. Partiamo dal principio però: cosa è?

Codeigniter è un framework per realizzare applicazioni web in php. In pratica è un insieme di funzioni, librerie, helper, ecc che aiutano il programmatore a realizzare il proprio progetto senza dover realizzare da zero la struttura principale. Ovviamente esistono moltissimi framework php e sicuramente più completi e complessi di Codeigniter. Molti mi potranno dire che è obsoleto o altre cose peggiori ma io lo ritengo ancora un ottimo strumento per realizzare piccole e medie web application e soprattutto per chi inizia per la prima volta ad utilizzare strumenti simili questo framework ha una curva di apprendimento molto rapida.

Come molti framework Codeigniter si basa sul modello MVC ovvero Model, View, Controller. È una struttura molto utilizzata nella programmazione per suddividere in 3 parti fondamentali il codice e quindi avere un’organizzazione migliore tra backend e frontend. Ecco nel dettaglio cosa indicano le tre parti:

  • Model: è la parte dedita a gestire i dati, normalmente derivati da un database.
  • View: è l’insieme di più file, HTML, CSS, JS ed è la parte che normalmente viene visualizzata dall’utente nel proprio browser.
  • Controller: è la parte che unisce il Model e la View. Praticamente l’utente esegue una richiesta e il Controller la elabora passando la richiesta al Model il quale restituirà un risultato che il Controller restituirà nella View.

Vi faccio un esempio per capire meglio di cosa sto parlando:

Immaginate di avere un form visualizzato nel browser. Questo form, per esempio, serve per effettuare una ricerca all’interno di una database. Lo compilate in ogni sua parte e poi lo inviate. A questo punto il Controller passerà la richiesta al Model che elaborerà i dati facendo un query al database e restituirà un risultato che il Controller passerà alla View e quindi a quella parte che l’utente visualizzerà! Tutto chiaro? Avete ancora dei dubbi?

Dopo questa breve introduzione passiamo a scaricare Codeigniter e installarlo sul nostro server, che già dovete aver pronto all’uso! Cosa? Non avete a disposizione un server o un hosting dove poter fare delle prove? Tranquilli… in un prossimo articolo spiegherò anche come avere anche questo!

Requisiti di sistema

  • Versione PHP 5.1.6 o superiore
  • Database supportati: MySQL (4.1+), MySQLi, MS SQL, Postgres, Oracle, SQLite, and ODBC.

Download

Per scaricare il framework seguite questo link: codeigniter.com

Una volta giunti alla pagina indicata troverete il link per effettuare il download. Nel momento in cui scrivo la release stabile è la 2.2.0.

Installazione

Scaricato il file dovete decomprimerlo. Vi ritroverete con una cartella con questo nome: CodeIgniter-2.2-stable. All’interno di quest’ultima troverete questo:

  • application: questa è la cartella che verrà utilizzata per creare la nostra applicazione
  • system: praticamente è il cuore di codeigniter
  • user_guide: una guida molto ben fatta e molto utile sull’utilizzo di codeigniter
  • index.php: è il file che darà vita a tutto quanto. In questo file è possibile modificare delle variabili che vedremo in un secondo momento.
  • license.txt: questo file non penso abbia bisogno di spiegazioni!

Ora non dovrete fare altro che rinominare la cartella dezippata. Dategli un nome più corto e facilmente gestibile. Per questo esempio direi che va benissimo chiamarla semplicemente codeigniter.

Per semplicità io lavorerò in locale utilizzando XAMPP. Vi consiglio di fare lo stesso per iniziare. Copiate la cartella che avete appena rinominato all’interno delle cartella HTDOCS di XAMPP

Ora non resta che testare se tutto funziona e per farlo basta aprire il browser e digitare il seguente indirizzo: https://dev.ndstyle.it/codeigniter. Dovreste vedere qualcosa di simile:

installazione codeigniter

Ottimo! Tutto è andato a buon fine. Semplice vero!

Per oggi il tutorial termina qua. Non disperate però. Nei prossimi giorni continuerò!

Se avete domande da pormi lasciate un commento. Un saluto a tutti!

4 Commenti
  1. a quando la prossima lezione? 😀

    • Ciao Gabriele.

      Mi spiace risponderti solo ora! Purtroppo in questi ultimi mesi sono stato molto impegnato e quindi non sono mai riuscito a trovare il tempo per seguire il blog. Spero a breve di poter riprendere.

  2. Ciao Danilo,
    per quanto riguarda Php sono solito usare Zend come Framework, ma ho trovato interessante questa introduzione a CodeIgniter che non conoscevo. In ambito Web amo sperimentare e cambiare senza dare nulla per scontato.
    Grazie per aver condiviso!

    • Ciao Samuele.

      Sono molto contento che l’articolo abbia stuzzicato il tuo interesse. Anche io amo sperimentare e codeigniter è solo uno dei tanti framework che utilizzo: a seconda delle esigenze o della situazione cerco di adattarmi!

      P.S: ho appena fatto il restyling del sito e questo articolo non solo lo rivedrò per adeguarlo alla nuova versione di codeigniter ma ne farò molti altri.

Lascia un commento

Attenzione

Se dovete postare del codice utilizzate uno di questi tool online (o un altro che preferite): pastebin.com - gist.github.com - jsfiddle.net